Il decreto del RUNTS (registro unico nazionale del Terzo Settore)

E’ stato definitivamente approvato, e se ne attende la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, il Decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali con il quale, ai sensi dell’art. 53 del D.lgs. n. 117/2017, è disciplinato il Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS).

DM 106 del 15-09-2020 con allegati A-B-C – Registro Unico Nazionale Terzo Settore

La norma è fondamentale e rappresenta il tassello fondante della struttura della nuova disciplina in materia di Enti del Terzo Settore. Numerosi sono gli aspetti di interesse che sarà necessario approfondire per i singoli enti interessati alla transizione.

Per le ONLUS, in particolare, dispone l’art. 34 individuando una specifica procedura, mentre per ODV e APS (per le quali l’art. 54 del D.lgs. n. 117/2017 prevede la trasmigrazione “automatica”) vengono definiti gli aspetti tecnici ed amministrativi da osservare. Ulteriori specificità procedurali vengono previste, ad esempio, per gli “enti religiosi civilmente riconosciuti”, le “società di mutuo soccorso”, le “reti associative”, gli “enti della protezione civile” e le “ONG” .

Gli articoli dal 15 al 19 si occupano di regolare e rendere efficace l’art. 22 del D.lgs. n. 117/2017 regolante le nuove modalità per l’ottenimento della “personalità giuridica”.